Come si Gioca alla Pista dei Tappi

Non vorrei peccare di presunzione, ma da bambino, non ricordo di aver appreso da altri questo particolare gioco. Ricordo invece che lo inventammo un giorno io e il mio amico, ovviamente prendendo spunto da altri giochi pre-esistenti, ma se qualcuno lo faceva già, sarei contento comunque di averci giocato.

Occorrente
Dei gessetti
Dei tappi di bottiglia

Per fare questo gioco, che altro non è se non una variante del gioco dell’oca e quello delle biglie di vetro, per prima cosa bisogna disegnare la pista usando dei gessetti bianchi o colorati. Nel disegnare la pista si deve tener conto della difficoltà realistica di manovra dei tappi, quindi ti consiglio di non disegnare curve troppo estreme e strade troppo strette.

Una volta disegnata tutta la linea della pista suddividi tutto il percorso in caselle di circa dieci centimetri di lunghezza. Dopo numera tutte le caselle e dai una caratteristica ad ognuna, prendendo spunto dal gioco dell’oca. Per esempio su una casella scriverai Fai tre passi indietro, ed il giocatore che si fermerà su di essa dovrà indietreggiare di tre caselle.

Quindi una volta sbizzarrita la tua fantasia nella creazione di caselle dalle caratteristiche più varie potrai iniziare la fase del gioco. Ogni giocatore avrà il suo tappo personale posizionato sulla casella di partenza ed al suo turno dovrà far schizzare in avanti il suo tappo con uno schiocco di dita, stando attento a non farlo uscire di pista, altrimenti il tiro è nullo ed al turno successivo dovrà ripartire da dove è rimasto.
Vince il giocatore che arriva per primo alla casella di traguardo.