Come Fare Smaltatura a Vetro

In questa guida ti spiegherò come si effettua la smaltatura a vetro. Per smaltatura a vetro intendo l’applicazione di un rivestimento vetroso ad oggetti di ceramica. Dovrai ottenere degli smalti, applicarvi dei coloranti e fissarli agli oggetti di ceramica.

Gli smalti si ottengono a partire dalle polveri di vetro mescolate ad ossidi colorati di cobalto, cromo, manganese oppure nichel. Dovrai mescolare il composto all’acqua e nebulizzarlo sulla ceramica con l’aiuto di un pennello o per immersione. Devi far seccare lo smalto e successivamente lo potrai fissare a fuoco sulla ceramica.

Se vuoi applicare lo smalto ad una ceramica già cotta dovrai effettuare una seconda esposizione al fuoco per legare i due elementi. Puoi applicare lo smalto anche ad una ceramica che non sia stata precedentemente sottoposta a cottura ed effettuare una cottura unica.
A questo punto puoi pensare di dare delle particolari caratteristiche alla pasta.

Aggiungendo una piccola quantità di argilla alla sospensione di polveri e acqua o dei detergenti se ne migliorano le proprietà di applicabilità e aderenza da sciolto e da secco. Puoi dosare i colori degli smalti aggiungendo coloranti nei componenti vetrosi, e puoi ottenere una vasta gamma di tonalità.
Se ad esempio aggiungi del sale nel forno durante la cottura, lo smalto prenderà l’aspetto a buccia d’ arancia. Uno smalto che in cottura forma schiuma, crea una superficie ruvida a causa della rottura delle bolle e viene detto effetto blister.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *