Come Preparare Polenta con il Cavolo Nero

Una ricetta montanara che ben si adatta alle fredde giornate invernali è quella che riunisce la polenta e ingredienti quali i fagioli e il cavolo nero. Naturalmente questo piatto è semplice ma, non ne va sottovalutata la preparazione se si vuole conferire il giusto e appetitoso gusto ad un piatto che appartiene alla nostra più antica tradizione.

Occorrente
200 g. di farina di mais
200 g. di fagioli (secchi o pronti)
2 chiodi di garofano
1 cipolla
200 g di cotenna di maiale
400 g. di cavolo nero
1 litro di brodo
Sale e pepe

Se segli di preparare questo piatto utilizzando fagioli secchi, devi porli in ammollo fin dalla sera precedente al giorno di cottura.
Una volta fatti rinvenire in acqua, sciaquali e ponili in una adeguata pentola di medie dimensioni. L’ideale è utilizzare un paiolo per polenta.
Aggiungi nuovamente acqua fino a coprirli e aggiungi una cipolla.
Metti in cottura a fuoco medio e, inserisci i chiodi di garofano, un pizzico di sale e la cotenna di maiale fatta a tocchetti.

Nel contempo, cuoci il cavolo, e una volta pronto, scolalo e taglialo a liste sottili.
Passata un’ora di cottura per i fagioli, prendi il cavolo e inseriscilo nella pentola, senza interrompere il fuoco medio precedentemente avviato.
Quaranta minuti sono sufficienti per rendere ottimo il preparato, tenendo a portata il brodo caldo che via via dovrai aggiungere durante la cottura.

A quel punto, avrai a disposizione una sorta di “minestrone” a cui aggiungerai, versandola a pioggia, la farina di mais.
Non smettere mai, durante questa fase della preparazione, di utilizzare il mestolo di legno per non fare raggrumare la polenta.
Utilizza il brodo per rendere l’amalgama più o meno denso, in base al tuo gusto personale.
Questa ricetta, vale per almeno 8 persone e garantisce un successo di sapore e tradizione veramente entusiasmante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *